Il sistema è in grado di rilevare i transiti del veicoli in ingresso ed in uscita dai parcheggi e di fornire il numero di veicoli presenti all’interno del parcheggio stesso.
Il sistema è costituito dal sensori per il rilievo dei veicoli e da un centralina di elaborazione dei dati.
I sensori rilevano la variazione del campo magnetico terrestre dovuto al passaggio di un oggetto ferromagnetico.
I sensori possono essere installati sia sotto terra (condizione ottimale), attraverso fresatura larga circa 1 cm e profonda 5-10 cm, che sopra terra.
La sensibilità può essere impostata su sei livelli con un range massimo di circa 2 metri. I sensori rilevano anche motoveicoli entro un range massimo di circa 1.5 metri.
Le persone e tutto ciò che non comporta interferenza nel campo magnetico terrestre non sono rilevati.
Durante il funzionamento non dovranno esserci parti metalliche in movimento se non quelle dei veicoli da rilevare.
Dimensioni sensore: 68×19 mm.

Una centralina basata su unità a microcontrollore raccoglie i dati inviati dal sensori e, attraverso opportuni algoritmi, li elabora per ottenere il numero di veicoli presenti all’interno del parcheggio (e per sottrazione il numero di posti liberi).
Inoltre è in grado di memorizzare dei parametri di configurazione che permettono di adattarne il funzionamento alle diverse realtà di
installazione.
La centralina è in grado di monitorare il funzionamento dei sensori e di modificarne le impostazioni.
I dati elaborati vengono trasmessi attraverso una porta seriale RS232/RS485.
Il sistema può essere utilizzato sia in parcheggi che hanno un’unica via per l’ingresso e l’uscita sia in quelli che hanno vie separate. Nel primo caso è necessario installare una coppia di sensori al fine di rilevare il verso di percorrenza del veicolo.

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close